RICCARDO PIANOSI STELLA (SEMPRE PIU’) D’ARGENTO

Pianosi festeggia l’argento sull’arrivo della finalissima a The Hague

The Hague (HOL), alternative viagra 15 luglio 2022. Un argento nel KiteFoil, ottenuto da Riccardo Pianosi (Club Vela POrtocivitanova), e un bronzo nel 420 femminile, conseguito da Camilla Michelini e Margherita Bonifaccio, unitamente al 3° posto nel Nations Trophy (classifica a squadre per nazioni), sono il super bottino del team italiano allo Youth Sailing World Championships 2022, che si è concluso ieri sera.

“Siamo contenti ed orgogliosi delle due medaglie conquistate: l’argento e il bronzo ottenuti dal team italiano rispettivamente nel formulakite da Riccardo Pianosi e nel 420 femminile da Camilla Michelini e Margherita Bonifaccio – sottolinea Alessandra Sensini, Direttore Tecnico Giovanile, a capo della spedizione italiana nei Paesi Bassi – Pianosi è andato vicinissimo all’oro, come lo scorso anno se l’è giocata con il rivale di Singapore, entrambi Fra viagra 25 mg funziona i migliori al mondo in questa disciplina. E’ stata determinante la rottura della vela grande il terzo giorno di regata, proprio mentre era in testa al campionato, che ha dovuto sostituire con una vela più piccola non adatta al vento che c’era”.

 

Il poco vento e la forte corrente, protagonisti per tutta la settimana di gare nelle acque olandesi di The Hague, non hanno posto in secondo piano lo spettacolo di questa competizione, importantissima non solo dal punto di vista agonistico ma anche sportivo-valoriale: 305 fra ragazzi e ragazze, provenienti da 67 paesi e suddivisi in 7 classi (FormulaKite M/F, Windsurf IQFoil M/F, singolo M/F, doppio M/F, Skiff M/F, multiscafo M/F), insieme per disputare una competizione che ha in tutto e per tutto il sapore di una piccola-grande olimpiade juniores.

 

Partito molto bene e a suo agio nelle brezza leggera, Pianosi ha sildenafil mylan 25 mg tenuto la testa della overall fino al penultimo giorno di regate, nonostante gli attacchi del suo rivale più temuto, il coetaneo singaporiano Maeder. Ed è stato proprio Maeder a sorpassarlo a un giorno dalle finalissime, approfittando del vento più forte e di una avaria dell’italiano. Arrivato da leader alla finale, Maeder ha potuto giocare più facile mentre Pianosi, che per tornare sul gradino più alto del podio avrebbe dovuto vincere tutte e 4 le manche di ieri, ha potuto solo consolidare il suo secondo sildenafil sandoz 25 mg posto. Segue sul gradino più basso del podio sildenafil naturale il polacco Jakub Jurkowski.

 

“E’ stato un bel campionato, molto combattuto – il commento di Pianosi – Ci siamo fatti un serrato match race tutta la regata io e Maximilian. E’ stata dura, soprattutto psicologicamente, stare tutto il tempo attaccati. Anche fisicamente e mentalmente siamo distrutti. Sono molto contento del risultato anche se avrei potuto giocarmela meglio per il primo posto. Purtroppo la giornata di ieri non è andata bene e ho perso due punti per pochissimo. Per pochi punti non ho preso l’oro”.

 

“Complimenti vivissimi a Riccardo per un’altra grande performance in un banco di prova di altissimo livello – il commento a caldo di Cristiana Mazzaferro, presidente CVPSeppur perdendo la leadership della classifica nel penultimo giorno di campionato, avvantaggiando così il diretto avversario, Riccardo ha confermato ancora una volta il suo talento, la sua capacità di prepararsi con grande determinazione agli eventi top nonché le doti velocistiche”.